Customers-for-USA-and-Canada-Salzburg-Grain-Mills

La storia dei mulini per cereali di Salisburgo e Johann Thurner

Oggi è molto più difficile trovare il mulino per cereali giusto rispetto a 40 anni fa. Negli anni ’70 si potevano contare sulle dita di una mano i modelli disponibili e, soprattutto, i pionieri che costruirono mulini per cereali per uso domestico: Johann Thurner era uno di questi!

È nato nel 1951 ed è morto inaspettatamente nel 2008. I mulini per cereali di Salisburgo sono stati il lavoro della sua vita.
Leggete qui la sua storia e quella dei suoi mulini per cereali.

Un pezzo di qualità della vita
Deve il suo amore per la buona tavola alla madre, ottima cuoca, e al padre, tecnico e ingegnere meccanico, la cui curiosità di scoprire come sono fatte le cose è davvero buona!

Perfezionismo o consapevolezza della salute?
Probabilmente entrambe le cose. Come spiegare altrimenti il fatto che un giovane ingegnere meccanico con diploma di maestro artigiano, in una posizione di rilievo come specialista di macchine e apparecchi speciali in un’azienda di fama internazionale con ottime prospettive di carriera, decida di abbandonare tutto per costruire mulini di prima classe?

Successo con le proprie idee
All’epoca non c’erano molte cose che si potessero copiare o replicare se si voleva sviluppare un mulino domestico: bisognava trovare le proprie idee, provarle, capirle da soli e migliorarle! Il “Mulino di Salisburgo” – il primo modello di mulino che sviluppò e che ancora oggi, a distanza di decenni, viene definito la Mercedes dei mulini per cereali – dimostra che riuscì in questo intento.

La macina in granito naturale – il fiore all’occhiello dei mulini per cereali di Salisburgo
Il suo obiettivo era quello di macinare secondo l’antica tradizione di macinazione in combinazione con la tecnologia più avanzata. Sono stati necessari 5 anni di ricerche approfondite finché una pietra da macina cresciuta naturalmente (un tipo di granito molto speciale) è stata in grado di soddisfarlo con i migliori risultati di macinazione.

In seguito, molti sviluppi nella costruzione di mulini furono dovuti ai suoi studi tecnici e al suo buon senso.

Tutte le cose belle devono essere anche belle

Tuttavia, Johann Thurner non si è concentrato solo sullo sviluppo e sulla tecnologia, ma ha prestato grande attenzione anche al design. Come esteta non solo legato alla natura, ma anche come uomo moderno e completamente immerso nella vita (appassionato di vela, alpinismo, musica, ecc.), un aspetto attraente era un criterio importante per lui.
La sua opinione era che un macinino dovesse essere un piacere da usare e un gioiello in cucina. I mulini per cereali dovrebbero essere impostati in modo da essere immediatamente disponibili per ogni manciata di farina!

Al passo con i tempi, ma non a spese della qualità
I suoi modelli di macinini “Maxi” e “Carina” sono stati una grande risposta alle esigenze di oggi. Con un ingombro minimo e una tecnologia all’avanguardia, ha soddisfatto anche la richiesta del miglior prezzo possibile. Tuttavia, il tecnico nato non poteva e non voleva fare a meno della qualità, che ha il suo prezzo.
Il suo motto era: nessun compromesso a scapito della qualità!

Clienti soddisfatti dal 1977
Il fatto che aziende, famiglie e fattorie macinino con i mulini di Salisburgo acquistati più di 40 anni fa è stato per lui la prova in vita che aveva preso la decisione giusta, e lo è ancora oggi per noi. Per convinzione – con il cuore e la mente….
Da giovane, aveva un sogno: “Sarò un mugnaio e i miei mulini macineranno a lungo, finemente e delicatamente!”.
Il suo sogno si è avverato: Johann continua a vivere con i suoi mulini!

Dalla sua morte, la sorella Christine Thurner ha continuato a costruire i mulini per cereali di Salisburgo nel suo spirito.